La maggioranza delle PMI italiane opera sul mercato con la logica del fornitore più che dell’impresa. Talvolta ciò significa che quando i clienti – spesso le grandi aziende – devono fare cassa, i primi a subirne le conseguenze sono proprio i fornitori che devono ridurre i propri margini pur di rimanere competitivi. Si arriva però, prima o poi, ad un limite oltre il quale non si può scendere, con il risultato di perdere il cliente se non, in casi estremi, di dover chiudere bottega. Un’alternativa è quella di unire le proprie forze con altre imprese e ricercare tra le migliaia di brevetti che non arrivano mai al mercato, quelli che potenzialmente possono diventare prodotti appetibili. Attualmente meno del 5% degli oltre mille brevetti depositati mensilmente in Italia, diventa un prodotto disponibile sul mercato. Spesso i brevetti tra cui effettuare una ricerca sarebbero destinati a rimanere buone idee in attesa che qualcuno le sviluppi, mentre nelle mani di reti di PMI potrebbero diventare prodotti di successo, realizzati in proprio con la logica d’impresa. CSB dispone di un proprio database di oltre ottantamila invenzioni e sempre più spesso gruppi di imprenditori adottano la strategia di ricercare, tra queste, le innovazioni che gli consentano di rimanere competitivi e meno vincolati al mercato delle forniture per grandi gruppi industriali.

Condividi con ...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin