Lo scorso aprile, presso la Lapam di Modena, è stato firmato un contratto di sfruttamento di un brevetto relativo ad una macchina per preparati alimentari, fra un inventore privato e un gruppo di aziende della zona.

La firma dell’accordo ha molteplici significati, tutti di grande importanza.

  1. Un inventore privato, che da solo non sarebbe mai arrivato al mercato, vedrà la sua invenzione industrializzata e commercializzata, ricavandone, oltre alla soddisfazione personale, anche un meritato ritorno economico.
  2. Un gruppo di aziende di piccole e medie dimensioni, strutturate e con lavorazioni di alta qualità, cesserà di fare solamente le tradizionali produzioni conto/terzi e andrà sul mercato con un proprio prodotto completo.
  3. Lapam/Confartigianato, ha svolto un ruolo innovativo molto importante nei confronti di alcune sue aziende associate, perché ha offerto loro – per il tramite di CSB – una concreta opportunità di sviluppo economico.
  4. Il Centro Sviluppo Brevetti ha assolto con successo al compito per cui è nato, cioè favorire la diffusione delle innovazioni presso le PMI, valorizzando con successo un brevetto altrimenti destinato all’oblio.

La speranza è che questa storia di successo, per fortuna non isolata, trovi parecchi imitatori, in particolare fra gli imprenditori …e non solo lungo la via Emilia!

Condividi con ...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *